53728807_10218708420811842_3893799964525985792_n

Questa è la scomoda verità sul Climate Strike di oggi 15 marzo 2019: le recenti ricerche scientifiche concordano nell’affermare che abbiamo 11 anni per dimezzare le emissioni di CO2, altrimenti nel 2100 l’intero pianeta potrebbe essere irrimediabilmente invivibile. L’unica soluzione, ma questo nessuno lo divulga, è quella di contrastare il sovrappopolamento e quindi, tradotto, non far figli. In sostanza agli studenti che oggi protestano, e che di fatto rappresentano un surplus che impoverisce le risorse del pianeta, sarebbe necessario chiedere il sacrificio di non procreare oppure di provocare in qualche modo una catastrofe che riduca di almeno nove decimi la popolazione mondiale.

Insomma, da ambientalista militante, dico che oggi in tutta verità i giovani protestano contro loro stessi, e ancora contro chi li ha creati perché ha compiuto l’errore di crearli.
Il futuro è post apocalittico, se esiste un futuro.